Codemotion Roma: Jeko e la magia di Internet of Things

by Mara Micillo on July 11th, 2014

Mikamai era presente al Codemotion di Roma, che si è tenuto dal 9 al 12 aprile nella bella capitale italiana. Migliaia i partecipanti che si sono ritrovati a Roma Tre per condividere questo evento dedicato all’innovazione e alla creatività. La prima novità? Nonostante i tantissimi presenti, non c’era nemmeno l’ombra di un coda… Strano vero? Per l’occasione abbiamo realizzato Mikamai Fast Track, un sistema di riconoscimento dei biglietti e stampa badge automatico basato sulle API di Eventbrite.

La seconda novità è lo special guest che abbiamo portato all’evento, che a quanto pare ha riscosso un grande successo di pubblico. Parliamo del nostro Jeko, aka Stefano Guglielmetti, che ha presentato un bellissimo talk su un argomento in cui ha sempre creduto e al quale ha dedicato con passione gli ultimi anni del suo lavoro: Internet of Things. Godetevi la video intervista e scoprite quante cose sorprendenti si possono inventare con la nuova tecnologia, innovazioni in grado di cambiare la nostra vita quotidiana con un click e un po’ di fantasia! 

No Comments »

You Can’t Touch this! Anche l’allarme diventa 2.0

by Mara Micillo on April 10th, 2014

Schermata 2014-04-10 alle 14.41.53In occasione del Connected Home Project Contest, promosso da Make Magazine, Stefano ha proposto il sistema di sicurezza con tecnologia Arduino: You Can’t Touch This!
Sensore di movimento (PIR), una macchina fotografica USB e Arduino Yun connesso tramite wifi: ecco gli ingredienti per creare un dispositivo di allarme/camera di sorveglianza nuovo e originale.

Il funzionamento è semplice: il sensore, se innescato da un movimento, attiva la webcam che farà una foto del malcapitato. L’immagine verrà poi inviata immediatamente alla vostra email, o potrete farla pubblicare direttamente su Facebook e Twitter. Potrete anche decidere di attivare un allarme sonoro, connettendo al sistema una card audio USB e un altoparlante.

usb

Attenti però a sceglierlo con cura: l’effetto sorpresa non è da sottovalutare, come ci mostra Stefano nella sua divertente presentazione su YouTube. In questo post troverete tutte le informazioni necessarie per la realizzazione di questo nuovo progetto Internet of Things by Mikamai. Be safe!

No Comments »

Ricorda… #RIGADRITTO!

by Patrizia Squarcini on October 18th, 2013

Fra.Biancoshock ci ha contagiati, così abbiamo deciso di stuzzicare la vostra curiosità e creare l’effetto suspance senza svelare troppo sull’evento che si è tenuto lo scorso 9 Ottobre presso lo spazio Venini42

Però, non potevamo non ringraziare tutti voi che avete partecipato, chi ci ha aiutati, Silvia Butta Calice di Toylet per la collaborazione, Il Triangolo per il loro DJ Set old-style e soprattutto loro… NO CURVES e Fra.Biancoshock, all’opera per Mikamai!

No Comments »

Testi e video musicali? Insieme con InstaLyrics

by Redazione on October 27th, 2010

Google e YouTube hanno appena introdotto la nuova “Istant Search”, la ricerca istantanea, e noi già guardiamo al web  con occhi diversi. Da questa tendenza e soprattutto da un’esigenza personale, il nostro Andrea Franz ha messo a punto una piattaforma di ricerca istantanea dei testi musicali. Si chiama InstaLyrics e sembra dirigersi verso un nuovo orizzonte di fruizione di musica on-demand. Read the rest of this entry »

No Comments »

Personal video sharing

by Andrea Reginato on March 25th, 2009

Il video online è ormai una tra le più diffuse attività in Rete ed ha un pubblico formato non solo dai più giovani o esperti. Ma se i video pubblicati su Youtube e Vimeo sono intesi per uno sharing pubblico esiste un’ulteriore necessità di convidividere video, con finalità differenti.

Ogni giorno teniamo rinchiusi nella borsa o nella tasca dei pantaloni decine e decine di file multimediali, che ritraggono momenti della nostra vita, i quali non sono destinati ad uno sharing pubblico. Sono i video che registriamo con i nostri cellulari, per ricordare momenti significativi della nostra vita e di quella delle persone più vicine a noi.

Grazie alla diffusione degli accessi mobili alla Rete, sempre più in crescita, è possibile condividere questo materiale con quella cerchia di persone che sono interessate a vederlo; chiamiamo questa attività personal video sharing, una condivisione dedicata soprattutto a video creati con cellulari e altri dispositivi mobili, come le fantastiche cam Mino HD (a proposito, come si fa ad averne una in Italia?)

Realizzando altomic abbiamo pensato proprio a queste necessità. La tecnologia mette a disposizione un solido supporto per l’upload dei video creati con il cellulare via email. Ogni utente infatti ha a disposizione un indirizzo mail personale a cui inviare i video dal proprio smartphone.

E’ anche possibile registrare video da webcam, direttamente sulle pagine di altomic.com o di un sito esterno. Tutto il sistema video di altomic, la registrazione e la riproduzione di video, è infatti disponibile come un widget javascript che può essere embeddato su un qualsiasi sito. Proprio sfruttando la tecnologia di embedding abbiamo creato un sito divertente dove raccontare i propri peccatucci, gustoperverso.


L’ufficio di mikamai oggi.

No Comments »